Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Essi consentono, inoltre, di offrire pubblicità su misura e collegamenti ai social network. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Il Club Magico di Viterbo è nato nel 2016 come punto di ritrovo per appassionati, professionisti e non allo scopo di costruire collaborazioni.

Inizialmente ha avuto natura informale riunendo più che altro amici del settore fin quando con le esibizioni è cresciuta la popolarità e si è palesato il desiderio di voler sperimentare l’insegnamento . Ad oggi il Club Magico di Viterbo collabora con Tuscia Events Associazione Culturale per supporto alla sua Scuola di Magia che da 2 anni svolge corsi di formazione per bambini e adulti e a fine anno organizza lo spettacolo di chiusura in cui si esibiscono tutti i corsisti, maestri compresi.
Radiotusciaevents è stata invitata al closing show dell’anno 2016 che si è svolto al Teatro San Leonardo del Murialdo lo scorso sabato 4 Marzo. L’evento è stato l’occasione per conoscere da vicino i bimbi protagonisti dello show e i genitori che li hanno accompagnati. Abbiamo voluto raccogliere soprattutto le opinioni di quest’ultimi per verificare la risposta collettiva a questo tipo di iniziative.

Lorenzo, Chiara, Cristian, Dennis, Simone, Fiorella, Matteo, Francesca, Massimo, sono i nomi dei 9 maghetti , hanno un’età compresa tra i 6 e 13 anni e hanno portato sul palco esercizi tutti diversi: dal gioco dei foulard a quello delle corde, dalla magia comica a quella ad effetto senza dimenticare la prestidigitazione.
Ognuno ha interpretato un personaggio: Chiara è stata lo Chef “pasticciatore” italiano, Simone il simpatico Sommelier franceseDennis lo “stiloso” Prestigiatore ingleseChristian il Domatore circense di origine russa dagli incredibili baffi a uncino, Massimo il paziente IdraulicoFiorella la dispettosa cinesina, Francesca la spagnola e cosi via.
I genitori sono stati molto soddisfatti del corso soprattutto per i risultati raggiunti dai maestri nell’insegnamento. Molti consigliano un corso del genere perché aiuta a rapportarsi con ciò che è esterno ed estraneo in maniera non competitiva, bensì collaborativa, scioglie le insicurezze e aiuta a vivere meglio la propria timidezza. Ma l’elemento fondamentale emerso dal confronto con i genitore è stato il fiorire di insospettate abilità nel gioco dell’interazione come quella di gestire la presenza sul palco, e quindi nella scena, del volontario chiamato a partecipare scelto tra il pubblico estemporaneo. I genitori hanno apprezzato soprattutto il modo in cui i bambini hanno utilizzato l’intrattenimento comico per camuffare piccoli incidenti di percorso, come rallentamenti dell’esercizio o tempistiche sbagliate del volontario profano in materia.
Per questo motivo, e soprattutto per la grande passione e l’entusiasmo che ha coinvolto tutti i piccoli partecipanti sono state già confermate le iscrizioni per i nuovi corsi in partenza per l’anno 2017. Novità esclusiva dei prossimi mesi è lo starting di brevi workshop di magia per adulti, adatti a chiunque voglia approcciare per la prima volta a questo mondo o a chi, avendolo già fatto in passato, voglia migliorare le proprie abilità e acquisire tecniche nuove.

Giovanna Calabrese

Più letti