Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Essi consentono, inoltre, di offrire pubblicità su misura e collegamenti ai social network. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Lorena Fiorelli vive a Roma ma è nata a Montefiascone e sin da piccola nei suoi sogni scriveva un libro e immaginava che da grande lo avrebbe presentato nel suo paese natio.

Ha fatto di più, ha scritto il libro che da subito è salito nei primi posti della classifica di vendita, e ha deciso di presentarlo il 6 dicembre alle ore 16,30 nella libreria La Coccinella in via Dante Alighieri 98, per realizzare il suo sogno di bambina.

Seguendo il destino dei due giovani e quello delle loro famiglie, Lorena Fiorelli ci accompagna negli anni che vanno dal 1935 al 1945 con uno sguardo sensibile, attento alle abitudini e all'atmosfera di quel tempo, entrando nella casa di un Tenente della Milizia, sbirciando tra i ferri lucidi di una mammana, osservando dai vetri delle finestre ostilità private e segreti inconfessati, per spiare le conseguenze dell'ipocrisia e del conformismo sulle vite e sulle persone.

 È una sera di primavera come tante quando gli uomini della Milizia irrompono in casa Serravalle: stanno cercando un giovane sospettato di omicidio, troveranno due famiglie borghesi, beneducate, rispettose del regime.

Due famiglie le cui vite saranno stravolte per sempre. La loro toccante storia si svela attraverso gli occhi e le esperienze di Marta, adolescente ingenua, inquieta, che deve proteggere un sentimento scandaloso e proibito.

Perché Marta Rivaldi ha quasi quattordici anni ed è la figlia obbediente di un Giudice del Regio Tribunale, destinata a diventare una moglie perbene, mentre Giacomo Serravalle, il giovane uomo di cui è innamorata, è un ragazzo di ventun anni dal futuro incerto, di buona famiglia ma irrimediabilmente avverso al regime.

Il libro è affascinante e coinvolgente, scritto con l’eleganza e la grazia che contraddistinguono l’autrice, già dalle prime pagine l’attenzione viene catturata e parola dopo parola si viene catturati dalla storia fino ad arrivare all’ultima pagina con la speranza che ci sia un libro successivo.

Appuntamento con un the con l’autrice il  giorno 6 dicembre alle ore 16,30 presso la libreria la Coccinella in via Dante Alighieri 98 a Montefiascone

Più letti