Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Essi consentono, inoltre, di offrire pubblicità su misura e collegamenti ai social network. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Se io fossi Babbo Natale nel mio sacco non ci sarebbero i soliti giocattoli per bambini,

non ci sarebbero play station, tablet e smartphone, ma cose semplici che tutte le persone dovrebbero avere, ma che purtroppo non hanno tutti, addirittura per qualcuno non dono nulla perché hanno soldi e potere e credono che siano davvero la felicità, ma non  è così.

Io avrei un sacco pieno di sorrisi per regalarli a chi non ne ha mai avuto uno, ad esempio ai bambini siriani che non hanno mai avuto quello che desiderano una vita normale come la mia o come quella dei miei compagni di scuola, ma non ce l’hanno perche nel loro paese c’è la guerra.

Nel mio sacco ci sarebbero anche cibo ed acqua che scarseggiano in africa e in altri paesi poveri e li donerei ai bambini che non  mangiano da giorni e per una mollica di pane farebbero di tutto.

Tirerei fuori dal mio saccone la speranza e la donerei a tutti coloro che credono in un mondo migliore.

Prenderei la bontà e la regalerei a chi ha tante ricchezze e non offre nulla ai poveri che non hanno casa, lavoro, soldi per comprare medicine e cibo.

Prenderei la salute e guarirei quelli che hanno patologie rare ed incurabili e chi è cieco e sordo e vorrebbe ammirare i meravigliosi colori della natura e sentire il cinguettio degli uccelli che annunziano la primavera.

In ultimo tirerei fuori dal mio sacco tutto l’amore che c’è e lo spargerei su tutto il mondo, in modo che ognuno ami il suo prossimo come se stesso.

Così in una notte cambierebbe il mondo che c’è oggi, pieno di cattiverie e guerre, diventando un mondo pieno di amore e felicità.