Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Essi consentono, inoltre, di offrire pubblicità su misura e collegamenti ai social network. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Da Ottobre a Viterbo, La seconda adolescenza

Parte ad ottobre il progetto dedicato alle donne che desiderano riflettere sui cambiamenti indotti dalla menopausa per aprirsi a nuove opportunità.

Il progetto è promosso da Tuscia Events Associazione Culturale in collaborazione con la D.ssa Francesca Spadaccia Psicopedagogista che ha partecipato anche alla settimana della salute della donna che si è tenuto a Viterbo nel mese di Aprile 2018.

Il corso vuole essere un  percorso di riflessione e confronto esperienziale per un gruppo di massimo 8/10 donne e si terrà nei locali che Tuscia Events ha avuto in comodato da RFI e che si trovano nella ex biglietteria della stazione di Viterbo Porta Romana. Gli incontri saranno 6 avranno la durata di due ore ciascuno e si terranno quindicinalmente, il giovedì pomeriggio dalle 16,30 alle ore 18,30.

L’idea del corso nasce considerando che la vita media si è allungata, che i progressi nel campo alimentare, medico e scientifico in generale consentono oggi di stare bene, in forma e in salute anche dopo i 50 anni, quindi è necessario accrescere consapevolezza delle donne rispetto ai cambiamenti del proprio corpo.

La menopausa è un processo fisiologico che comporta, al pari dell’adolescenza, una crisi profonda nella percezione di sé . In Italia le donne in menopausa sono circa 10 milioni ma l’argomento viene affrontato spesso con vergogna, come   un tabù. Ancora sono presenti nella nostra società pregiudizi che impediscono a molte donne di parlarne e quindi di affrontare con serenità questa fase della vita.

Del resto, nell’immaginario collettivo la menopausa ha sempre avuto una connotazione negativa: la fine del periodo fertile è sempre stato vissuto come la fine dell’esistenza sociale e sessuale della donna, una sorta di restrizione inevitabile della sfera di azione femminile, nella comunità e nelle relazioni personali.

Oggi, per fortuna, questi stereotipi stanno tramontando e molte donne vivono la menopausa come l’inizio di una fase diversa ma piena e interessante. Resta comunque una transizione con complesse implicazioni psicologiche e relazionali che richiede una consapevole elaborazione interiore.

La Dott.ssa Francesca Spadaccia Psicopedagogista grande esperta dell’argomento, intende favorire  il riconoscimento delle emozioni vissute  attraverso una narrazione  che valorizzi l’esperienza personale in chiave evolutiva.

Durante i  6 incontri di 2 ore ciascuno si affronteranno i seguenti argomenti:

18 ottobre 2018

incontro introduttivo: descrizione del fenomeno, prima raccolta di testimonianze, conoscenza reciproca

25 ottobre 2018

la menopausa come stereotipo di genere: la fine dell’età fertile nelle diverse culture, elementi simbolici, mito, mistero e incontro con “l’altra” che è in noi 3

08 novembre 2018

il corpo: cambiamenti percepiti, ricostruzione della propria identità, volersi bene

22 novembre 2018

la relazione: sessualità, intimità e comunicazione

06 dicembre 2018

progettare il proprio tempo: la conquista della libertà, si lascia qualcosa e si guadagna molto altro

20 dicembre 2018

una fiaba per raccontarsi: costruzione di una fiaba che rappresenta lo storytelling del percorso fatto.

Tutte le donne che vogliono partecipare a questi incontri possono farlo prenotandosi chiamando la D.ssa Francesca Spadaccia al numero   328-2482637 oppure scrivendo una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si può scegliere di partecipare ad uno solo degli incontri oppure a tutti, in piena libertà e consapevolezza che questi incontri sono fondamentali per la serenità interiore delle donne.

Da Ottobre a Viterbo, La seconda adolescenza

Da Ottobre a Viterbo, La seconda adolescenza

Parte ad ottobre il progetto dedicato alle donne che desiderano riflettere sui cambiamenti indotti dalla menopausa per aprirsi a nuove opportunità.

Il progetto è promosso da Tuscia Events Associazione Culturale in collaborazione con la D.ssa Francesca Spadaccia Psicopedagogista che ha partecipato anche alla settimana della salute della donna che si è tenuto a Viterbo nel mese di Aprile 2018.

Il corso vuole essere un  percorso di riflessione e confronto esperienziale per un gruppo di massimo 8/10 donne e si terrà nei locali che Tuscia Events ha avuto in comodato da RFI e che si trovano nella ex biglietteria della stazione di Viterbo Porta Romana. Gli incontri saranno 6 avranno la durata di due ore ciascuno e si terranno quindicinalmente, il giovedì pomeriggio dalle 16,30 alle ore 18,30.

L’idea del corso nasce considerando che la vita media si è allungata, che i progressi nel campo alimentare, medico e scientifico in generale consentono oggi di stare bene, in forma e in salute anche dopo i 50 anni, quindi è necessario accrescere consapevolezza delle donne rispetto ai cambiamenti del proprio corpo.

La menopausa è un processo fisiologico che comporta, al pari dell’adolescenza, una crisi profonda nella percezione di sé . In Italia le donne in menopausa sono circa 10 milioni ma l’argomento viene affrontato spesso con vergogna, come   un tabù. Ancora sono presenti nella nostra società pregiudizi che impediscono a molte donne di parlarne e quindi di affrontare con serenità questa fase della vita.

Del resto, nell’immaginario collettivo la menopausa ha sempre avuto una connotazione negativa: la fine del periodo fertile è sempre stato vissuto come la fine dell’esistenza sociale e sessuale della donna, una sorta di restrizione inevitabile della sfera di azione femminile, nella comunità e nelle relazioni personali.

Oggi, per fortuna, questi stereotipi stanno tramontando e molte donne vivono la menopausa come l’inizio di una fase diversa ma piena e interessante. Resta comunque una transizione con complesse implicazioni psicologiche e relazionali che richiede una consapevole elaborazione interiore.

La Dott.ssa Francesca Spadaccia Psicopedagogista grande esperta dell’argomento, intende favorire  il riconoscimento delle emozioni vissute  attraverso una narrazione  che valorizzi l’esperienza personale in chiave evolutiva.

Durante i  6 incontri di 2 ore ciascuno si affronteranno i seguenti argomenti:

18 ottobre 2018

incontro introduttivo: descrizione del fenomeno, prima raccolta di testimonianze, conoscenza reciproca

25 ottobre 2018

la menopausa come stereotipo di genere: la fine dell’età fertile nelle diverse culture, elementi simbolici, mito, mistero e incontro con “l’altra” che è in noi 3

08 novembre 2018

il corpo: cambiamenti percepiti, ricostruzione della propria identità, volersi bene

22 novembre 2018

la relazione: sessualità, intimità e comunicazione

06 dicembre 2018

progettare il proprio tempo: la conquista della libertà, si lascia qualcosa e si guadagna molto altro

20 dicembre 2018

una fiaba per raccontarsi: costruzione di una fiaba che rappresenta lo storytelling del percorso fatto.

Tutte le donne che vogliono partecipare a questi incontri possono farlo prenotandosi chiamando la D.ssa Francesca Spadaccia al numero   328-2482637 oppure scrivendo una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si può scegliere di partecipare ad uno solo degli incontri oppure a tutti, in piena libertà e consapevolezza che questi incontri sono fondamentali per la serenità interiore delle donne.

Più letti

  • Settimana

  • Mese

  • Tutti