Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Essi consentono, inoltre, di offrire pubblicità su misura e collegamenti ai social network. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Impostare le preferenze dei cookie» riservato a chi è registrato al sito. Accettando si prosegue la navigazione e si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi.

Il progetto del Bio orto Antico è nato da un’idea del Presidente di Tuscia Events, per dare vita a qualcosa che non ancora non esiste nella Tuscia ma che possa essere utile a tutti i cittadini e soprattutto ai giovani studenti.

Il Bio orto antico, comprenderà circa 1200 piante in grande maggioranza autoctone, ed è un orto sinergico che aprirà nella primavera del 2018 sul terreno di pertinenza della Casa Cantoniera sede di Tuscia Events Associazione Culturale.
Lo scopo del bio orto antico è quello di preservare le specie botaniche della Tuscia e delle zone limitrofe, recuperando le piante delle quali si sta perdendo la memoria, ma che coltivate nel nostro bio orto antico daranno frutti dei quali abbiamo perso il sapore.
I lavori di sistemazione del Bio orto antico sono già iniziati, grazie all’impegno di alcuni soci che stanno recuperarando vecchie varietà orticole ormai rare e quasi estinte, utilizzando antiche tecniche di coltivazione.
Nel terreno del Bio Orto Antico ci sono ben 5 cisterne per la raccolta delle acque piovane, che garantiranno l’irrigazione goccia a goccia senza spreco di acque potabili.
Lo scopo sociale di questo progetto deve essere considerato un bene comune da condividere con la popolazione e con le scuole di ogni ordine e grado, e Tuscia Events metterà a disposizione attività come laboratori per bambini, presentazioni di libri, dibattiti culturali e percorsi del gusto con giornate a tema.
Il Bio Orto Antico diventerà il punto di incontro di un community garden, cioè gruppo di cittadini che una volta alla settimana si incontreranno per zappare, annaffiare, piantare, ma soprattutto per stare insieme.
Attraverso il lavoro di orticoltura, in uno spazio naturale, dove si possono tessere delle relazioni sociali e umane, molte persone che non hanno un lavoro, che sono emarginate dal tessuto sociale perché con vite difficili, o sono rimaste sole come gli anziani, possono recuperare dignità e fiducia in loro stesse e negli altri.
Tuscia Events vuole investire nel territorio nella quale i suoi soci vivono, ponendo al centro l’uomo, le sue relazioni umane e il suo rapporto con la natura.
Accanto al Bio Orto Antico, stiamo realizzando un giardino dei semplici. Il Giardino dei semplici è di forma quadrata ed ha quattro vialetti che indicano i punti cardinali.
Nella prima aiuola si trovano le piante alimentari e quelle velenose; nella seconda e nella terza aiuola sono sistemate le piante che tradizionalmente curano i disturbi dei vari apparati umani, oltre a diverse piante utilizzate per amari-digestivi e liquori in genere; nella quarta aiuola sono collocate alcune famiglie botaniche che comprendono specie diffuse nella Tuscia e nel territorio limitrofo.
Annessa all’orto dei semplici c’è un’aula didattica destinata alle esercitazioni degli studenti e dei visitatori. Vi si possono eseguire dimostrazioni pratiche sulla raccolta, la conservazione e l’utilizzazione delle piante medicinali oltre ad altri corsi sulle piante medicinali:
– Piante e ambiente: strategie per la sopravvivenza
– Le piante medicinali
– L’evoluzione delle piante terrestri
– Le Orchidee spontanee del Lazio
– Nel fantastico mondo delle piante: scoprire e conservare la biodiversità!

Il Calendario dell'Horto

Più letti

  • Settimana

  • Mese

  • Tutti